SMART goals: individuare obiettivi concreti

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

SMART goalsIndividuare obiettivi concreti che soddisfano cinque criteri di base SMART goals:

Specifici (Specific): essere il più possibile specifici.
Un obiettivo specifico ha una maggiore probabilità di essere realizzato rispetto ad un obiettivo generale.
Per impostare un obiettivo specifico è necessario rispondere alle sei domande “W”:

– Chi? (Who): Chi è coinvolto?
– Cosa? (What): Cosa voglio ottenere?
– Dove? (Where): Identificare un luogo.
– Quando? (When): Stabilire un lasso di tempo.
– Quali? (Which): Identificare i requisiti e vincoli.
– Perché? (Why): Ragioni specifiche, finalità o utilità nella realizzazione dell’obiettivo.

Misurabili (Measurable): identificare delle metriche, degli indicatori concreti di quanto efficacemente l’esperienza utente va incontro a obiettivi strategici. Per determinare se l’obiettivo è misurabile bisogna porsi delle domande come: Quanto? Quanti? Come faccio a sapere quando è avvenuto l’evento misurabile?

Raggiungibili (Attainable): Quando si identificano gli obiettivi più importanti, si inizia a capire il modo attraverso il quale possono diventare realtà.

Rilevanti (Relevant): limitarsi agli aspetti rilevanti.

Rintracciabili (Trackable): valutare lo sviluppo del progetto, tenendo traccia delle dimensioni pertinenti.

Lo strumento più popolare, sia per il tracciamento che per la misurazione delle pagine web, è senza dubbio Google Analytics.

lo S.M.A.R.T. goals contribuisce alla nostra capacità di capire il problema e
definisce le tattiche appropriate per risolverlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *