Elementi e discipline nell’user experience

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Elementi e discipline nell’user experience

Per dare uno sguardo più da vicino alla progettazione UX, occorre scomporre e analizzare ogni piano nei suoi diversi elementi e discipline.

Piano strategico

  • Business goals (Obiettivi del sito)
  • User goals (Obiettivi degli utenti)

Piano delle pertinenze

  • Functional specifications (Specifiche funzionali): una dettagliata descrizione del “set delle funzionalità” del sito
  • Content strategy (contenuto strategico): una descrizione dei vari contenuti necessari all’interno del sito

Piano strutturale

  • Interaction design (progettazione delle interazioni): in cui definiamo il comportamento del sistema macchina in risposta all’utente (interazione macchinautente)
  • Information architecture (architettura dell’informazione): la struttura organizzativa, logica e semantica delle informazioni, dei contenuti, dei processi e delle funzionalità del sito.

Piano schematico

  • Information Design (progettazione dell’informazione, information graphic o infographic): informazione proiettata in forma più grafica e visuale che testuale in modo da comprenderne il significato con più facilità.
  • Interface Design (progettazione dell’interfaccia): progettazione dell’interfaccia utente di un qualsiasi sistema informatico e software (in questo caso di un sito web) che dialoga con l’utente attraverso uno schermo.
  • Navigation Design (progettazione della navigazione) l’insieme degli elementi che permettono all’utente di muoversi attraverso l’architettura dell’informazione.

Piano visuale

  • Sensory Design: definisce l’esperienza sensoriale creata dal prodotto finito attraverso mezzi appropriati con i quali progettare il sito.

 

Questo modello, suddiviso in piani ed elementi, è un comodo modo di pensare ai problemi da affrontare nella UX.
In realtà, naturalmente, le linee tra queste aree non sono così chiaramente disegnate.

Spesso, può essere difficile identificare se è meglio risolvere un particolare problema dell’esperienza utente attraverso l’attenzione ad un elemento invece che a un altro.

Occore modificare il visual o solo rielaborare il design della navigazione di base?

Alcuni problemi richiedono l’attenzione in diversi settori di volta in volta, e alcuni sembrano superare i confini individuati in questo modello.
All’interno di ogni piano, gli elementi devono lavorare insieme per raggiungere gli obiettivi del piano stesso.

Separare gli effetti delle decisioni che si prendono in un elemento da tutti gli altri elementi del piano è molto difficile.
Ad esempio, information design, navigation design, e design dell’interfaccia definiscono congiuntamente lo schema di un prodotto.

Tutti gli elementi su ogni piano hanno una funzione comune per determinare l’esperienza utente (in questo caso, la definizione dello schema del prodotto) anche se eseguono tale funzione in modi diversi.

In alcune organizzazioni si incontrano persone con titoli di lavoro come information architect o interface designer. Queste persone in genere hanno competenze che abbracciano molti degli elementi dell’esperienza utente e non solo le specificità indicate dal loro titolo.
Non è necessario avere un membro nel team di lavoro specializzato in ciascuno di queste discipline.

I fattori determinanti che possono aiutare ad ottenere un’esperienza utente soddisfacente sono: i contenuti e la tecnologia utilizzata.

Il contenuto è il re sul Web!

È la cosa più importante. Gli utenti non visitano i siti web per sperimentare la gioia della navigazione. Il contenuto svolgerà un ruolo enorme nel plasmare un sito. Nel caso di un negozio online, potremmo, ad esempio, decidere che vogliamo che gli utenti siano in grado di vedere le immagini delle copertina di tutti i libri che vendiamo.

Se abbiamo tutte le immagini, avremo un modo per catalogare tutti i libri, tenerne traccia o aggiornarli? E se non possiamo avere tutte le foto del libro? Queste domande sui contenuti sono essenziali per l’esperienza utente finale del sito.

In secondo luogo, la tecnologia può essere altrettanto importante quanto i contenuti nella creazione di una user experience di successo.
In molti casi, la natura dell’esperienza utente che è possibile fornire è in gran parte determinata dalla tecnologia.

Nei primi giorni del Web, gli strumenti per la connessione ai siti web con database erano abbastanza primitivi e limitati. Grazie allo sviluppo della tecnologia, adesso i database sono ampiamente usati nei siti web. (CMS, E-commerce, ecc)

Questo, a sua volta, ha permesso sempre più sofisticati approcci all’esperienza utente, come i sistemi di navigazione dinamici che cambiano in risposta al modo in cui gli utenti si muovono all’interno del sito.

La tecnologia è in continua evoluzione e la UX si adatta ad essa.
Tuttavia, gli elementi fondamentali della user experience rimangono gli stessi.

Nel resto degli articoli si esamineranno questi elementi, piano per piano, in modo più dettagliato. Daremo uno sguardo più da vicino ad alcuni degli strumenti e delle tecniche comunemente utilizzate per affrontare ogni elemento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *